Il profumo, una storia che parla di umanità [ Recensione ]

Titolo: Il profumo
Autore: Patrick Süskind
Casa Editrice: TEA (16 novembre 2017)
Prezzo Copertina: 12 €
Numero Pagine: 263
Acquistalo su Amazon: Il profumo
Trama: Jean-Baptiste Grenouille nasce nella Parigi del Settecento, nel luogo più mefitico della capitale: il Cimitero degli Innocenti. Orfano, brutto, apparentemente insensibile, ha una caratteristica inquietante: in una società non ancora asettica come quella contemporanea e impregnata di mille effluvi e miasmi, non emana alcun odore. E però dotato di un olfatto unico al mondo, e il suo sogno è quello di dominare il cuore degli uomini creando un profumo capace di ingenerare l’amore in chiunque lo fiuti. E per realizzarlo è pronto a tutto…

Il profumo è la storia di un uomo, Jean-Baptiste Grenouille, che non emana alcun odore e con la capacità di percepire quello di qualunque cosa e persona. Sin da piccolo rappresenta una sorta di maledizione: fin quando lui è nei paraggi tutto va bene, ma come va via (anche in dovuti modi) chi aveva a che fare con lui, fa una brutta fine.

Jean-Baptiste Grenouille è una sottospecie di simbionte: sottostà a tutto, subisce le peggiori condizioni di vita per prendersi ciò che vuole e di cui necessita, ma paga il suo debito attraverso il lavoro che svolge egregiamente.

Oltre al fiuto sopraffino è caratterizzato dal fatto che non emana alcun odore. La gente, a causa di questa sua bizzarria, lo evita sin da bambino, associandolo ad un essere demoniaco e non accorgendosi di lui. Grenouille si sente come se non esistesse, invisibile al mondo. 

Lui è paragonabile ad un animale guidato dal suo senso predominante: l’olfatto. Nel momento in cui questo suo istinto non viene stimolato è capace di lasciarsi morire. Il suo è un personaggio che non prova sentimenti ed è caratterizzato da una profonda misantropia.

Il suo odio nei confronti dell’umanità nasconde però il profondo bisogno di approvazione delle persone, dell’essere riconosciuto e “visto”; ciò lo porterà a prendere delle decisioni e compiere delle azioni estreme.  Il suo obiettivo è di farsi amare dalle persone e dominarle con il profumo da lui emanato, ed è disposto a tutto pur di riuscirci, anche ad uccidere.

L’autore descrive l’umanità, fatta di odori tutt’altro che profumati. La storia è ambientata in Francia, a Parigi, e inizia con un incipit dedicato ai miasmi che la città emana.

Lo stile non è fra i miei preferiti, perché ricco di dettagli e descrizioni. Non nascondo di aver saltato qualche paragrafo a causa di ciò.

La storia procede diventando sempre più assurda, fino ad arrivare ad un finale che mi ha lasciata alquanto basita, anche se ha un senso nella follia.

Lettura consigliata!

Acquistalo su Amazon: Il profumo

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.